Edilizia

REALIZZAZIONE DI RETE METALLICA

RETE METALLICA

Quale titolo edilizio bisogna ottenere o adempimento bisogna compiere per la realizzazione di una recinzione in rete metallica sorretta da pali?

Si veda il recente pronunciamento del TAR MARCHE, 21-05-16 n° 325 (scarica e leggi), con il quale l’organo giudicante dichiarato illegittima l’ordinanza di demolizione motivata sul presupposto dell’assenza di una DIA e ha ritenuto che la realizzazione di una recinzione metallica di un terreno privato costituisce attività di edilizia libera in quanto manifestazione del diritto di proprietà.

Giovanni Paris

http://www.corsidipolizialocale.it

Annunci

OMESSA COLLOCAZIONE DI CARTELLO DI CANTIERE

CARTELLO DI CANTIERE

In precedente articolo del 23 novembre 2014 fu trattato l’argomento della OMESSA COLLOCAZIONE DI CARTELLO DI CANTIERE affrontando le questioni relative al fatto se l’omissione costituisce illecito, se illecito penale o amministrativo, quali sono eventualmente i soggetti responsabili.

Si segnala la sentenza della CORTE DI CASSAZIONE 07-04-16 N° 13963 (scarica e leggi) nella quale si ribadiscono una serie di principi già espressi nella precedente giurisprudenza della Suprema Corte:

  • la violazione dell’obbligo di esporre il cartello indicante gli estremi del titolo abilitativo, qualora prescritto dal regolamento edilizio o dal titolo medesimo, già sanzionata sotto la vigenza dell’ormai abrogata L. n. 47 del 1985, è tuttora punita dal D.P.R. n. 380 del 2001, art. 44, lett. a), in ragione del rapporto di continuità normativa intercorrente tra le diverse disposizioni;
  • funzione del cartello è proprio quella di rendere edotti gli organi di vigilanza dell’esistenza in loco di interventi edilizi, al fine di consentire l’espletamento di tutte quelle attività di verifica dell’osservanza della normativa edilizia e di corrispondenza dell’assentito al realizzato;
  • la finalità cui assolve l’obbligo di apposizione del cartello, deve ritenersi che sia anche quella di indicare i soggetti responsabili, nel caso in cui durante lo svolgimento delle attività di cantiere derivino danni a terzi.

Giovanni Paris

http://www.corsidipolizialocale.it

PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA E ABUSI IN MATERIA ANTISISMICA

abuso edilizio

LA RECENTE SENTENZA DELLA CASS. PEN., SEZ. III, 13/10/14, N. 42550 SI OCCUPA DEGLI EFFETTI DEL RILASCIO DEL PERMESSO A COSTRUIRE IN SANATORIA SUI REATI EDILIZI COMMESSI, RISPONDENDO ALLA QUESTIONE SE IL RILASCIO DEL PERMESSO IN SANATORIA COMPORTA L’ESTINZIONE DELLE VIOLAZIONI DELLA NORMATIVA ANTISISMICA.

PER LEGGERE UN BREVE INQUADRAMENTO DELLA MATERIA CLICCARE QUI

CLICCARE QUI PER LA SENTENZA.

 

GIOVANNI PARIS