ARRESTO DI POLIZIA GIUDIZIARIA E “QUASI FLAGRANZA”

ARRESTO P.G.

In un precedente articolo del 29 ottobre 2014 fu trattato l’argomento dell’ARRESTO DI POLIZIA GIUDIZIARIA E “QUASI FLAGRANZA” affrontando la questione relativa alle situazioni che possano far configurare la condizione della “quasi flagranza” legittimante la esecuzione del provvedimento precautelare da parte della Polizia Giudiziaria.

Si segnala la sentenza della CORTE DI CASSAZIONE 04-04-16 N° 13438 (scarica e leggi) nella quale si ribadisce che non si versa nell’ipotesi della flagranza di reato e pertanto la avvenuta esecuzione dell’arresto da parte della Polizia Giudiziaria è illegittima quando la ricostruzione del reato e l’individuazione del suo autore si desumono da informazioni raccolte da terzi immediatamente dopo il fatto, trattandosi di ipotesi non riconducibile all’art. 382, comma 1, seconda parte, c.p.p.

Ciò è in linea con la più recente giurisprudenza e la decisione della Suprema Corte in Sezioni Unite del 24/11/15, avvenuta a seguito della ordinanza della Quinta Sezione penale della Cassazione del 18/02/15 n° 12282, con la quale era stata rimessa alle Sezioni Unite la questione “Se può procedersi all’arresto in flagranza sulla base di informazioni della vittima o di terzi fornite nella immediatezza del fatto”

Giovanni Paris

http://www.corsidipolizialocale.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...